Tra le molte costruzioni votive che sorgono sul territorio di Saint-Vincent e Châtillon, quella della Madonna dello Zerbion è forse quella maggiormente conosciuta e celebrata dalla popolazione locale.

Raggiungibile attraverso un sentiero che si arrampica lungo le pendici della montagna (piacevole escursione di trekking) la Madonna sorge sulla cima del Monte Zerbion che domina, a 2.722 metri, gli abitati di Châtillon e Saint-Vincent.

Opera dell’artista Bistolfi, la statua è alta sette metri, con la circonferenza della testa di 180 cm., quella del polso della mano destra di 55 cm. e una apertura delle braccia, da mano a mano, di 280 cm. L’opera poggia su un basamento alto otto metri, che ospita un piccolo locale con un minuscolo altare nel quale celebrare la Messa.

La collocazione di questa statua è frutto di un voto espresso da madri, spose e sorelle degli uomini impegnati nei vari fronti durante la prima guerra mondiale. Nella prima metà degli anni Venti un comitato “Pro statue à la Vierge sur le Zerbion”, istituito a Saint-Vincent, promosse la raccolta dei fondi necessari. L’opera fu poi realizzata tra il 1931 e il 1932, assemblata a Saint-Vincent per essere ammirata dai fedeli, e quindi nuovamente smontata e trasportata da ex-combattenti in cima allo Zerbion a dorso di mulo. La statua fu benedetta il 10 settembre 1932.

La festa della Madonna dello Zerbion è fissata il 29 luglio. Quel giorno, ancora oggi gli abitanti di Saint-Vincent, Châtillon, La Magdeleine, Brusson e Ayas salgono in processione in cima allo Zerbion, ognuno dal proprio versante, per la celebrazione della Santa Messa. Al termine della cerimonia i festeggiamenti si spostano ai piedi della montagna per un tradizionale pranzo tipico valdostano.


Contattaci!

Insaintvincent
Via Roma 62,
11027 Saint-Vincent