Erbe officinali, piante aromatiche, apicoltura. Proprio per il suo microclima estremamente favorevole, la zona della media Valle d'Aosta si presta in maniera particolare alla coltivazione e alla produzione di prodotti di nicchia di altissima qualità, in grado di mettersi in luce a livello nazionale ed internazionale.

Chatillon è ormai da anni annoverata tra le grandi capitali del Miele, grazie all'attività attenta e specializzata di una serie di agricoltori che proprio sulla produzione di questo dolcissimo prodotto hanno sviluppato una filiera in grado di dare vita ad una produzione dai numeri sicuramente limitati, ma dalla qualità eccelsa.

A questo importante settore dell'agricoltura valdostana è dedicato il Museo del Miele, situato all‘interno dell’ex hotel Londres, nei pressi del municipio della cittadina.

Recentemente inaugurato in occasione delle Giornate del FAI, Fondo per l'Ambiente Italiano, il museo ospita un‘esposizione di vecchi attrezzi dell’apicoltura valdostana. Una collezione che raccoglie attrezzature utilizzate fin dalla fine dell‘800 nell’apicoltura di montagna a testimonianza di un attaccamento fortemente radicato nella cultura castiglionese e che ha fatto della cittadina una delle Città del Miele d'Italia.

E cosí che tra vecchie arnie, anticamente ricavate da veri e propri tronchi di albero, macchinari per l'estrazione del miele, ed utensili per la lavorazione del prodotto, i visitatori avranno l'occasione di scoprire un mondo fatto di duro lavoro e di grande passione. Una realtà che affonda le sue radici nella storia, ma che ha saputo evolversi nel corso degli anni seguendo le esigenze della gente.

Informazioni e prenotazioni:
Associazione Consorzio Apistico Valle d'Aosta: +39 349 649 2609


Contattaci!

Insaintvincent
Via Roma 62,
11027 Saint-Vincent