La lavorazione del legno ha origini antichissime. In Valle d'Aosta così come in Alto Adige, ma come anche in altre località soprattutto montane, è sempre stata un'attività artigianale fra le più importanti.

In particolare, questa forma di artigianato è una vera e propria arte decorativa che si esprime attraverso una serie praticamente infinita di motivi. L'uso della punta del coltello deriva proprio dall'origine pastorale di quest'arte che era praticata da pastori e contadini con l'unico mezzo semplice, economico e praticamente in possesso di tutti: il proprio coltello.

Da questi primi rudimenti fortemente legati alla vita agricola, questa passione si è lentamente evoluta in una vera e propria forma artistica che raccoglie migliaia di appassionati e che dal legno si è aperta anche ad altri materiali come il ferro battuto o la pietra,  settori nei quali gli artigiani valdostani eccellono a livello internazionale.

Proprio nella cittadina termale sono operative, presso l'insediamento della ex Fera, alle porte del paese poco distante dalle rovine del ponte romano, una scuola di intaglio ed una scuola di tornitura che ormai da diversi anni avvicinano a questa pratica artistica, grazie al lavoro di artigiani professionisti che tengono i propri corsi presso la struttura, appassionati giovani e meno giovani.

Una passione che si concretizza anno dopo anno, con la realizzazione di opere che vengono esposte nelle principali manifestazioni destinate agli appassionati, tra le quali spicca la Millenaria Festa di Sant'Orso che, ogni anno, porta da Aosta diverse centinaia di migliaia di visitatori.

Un lavoro che tutti i visitatori di Saint-Vincent possono anche ammirare in occasione delle numerose dimostrazioni che gli artigiani della scuola organizzano nei mesi estivi lungo le vie del centro storico della cittadina proprio allo scopo di mostrare il proprio lavoro e svelare i segreti di un`arte che affonda le sue radici nella notte dei tempi.

Contattaci!

Insaintvincent
Via Roma 62,
11027 Saint-Vincent